Presidi: prescrizioni, preventivi e collaudo

Mondo SLA – PRESIDI: PRESCRIZIONI, PREVENTIVI E COLLAUDO puntata del 29 gennaio

 

 

Presidi: prescrizioni, preventivi e collaudo. Dopo il grande approfondimento sull’enzima ciclofillina A (puoi recuperare la puntata cliccando qui) passiamo a parlare di presidi. Questo intervento ci consente di divulgare delle informazioni utili per quanto riguarda l’erogazione degli ausili da parte del servizio di assistenza protesica dell’Asl di Pescara. Nella puntata di oggi ci farà compagnia la Dott.ssa Vitalma Liotti, responsabile ufficio riabilitazione Asl di Pescara.

Una segnalazione fondamentale alla Asl di Teramo

Prima di entrare nel vivo della puntata il Presidente Lorenzo D’Andrea ha la premura di metterci al corrente di una gravissima inadempienza commessa dalla Asl di Teramo dal 15 dicembre 2021 fino alla giornata di ieri. Un fatto increscioso, dovuto non all’iter burocratico bensì da chi gestisce le autorizzazioni e la fornitura dei presidi. Pazienti rimandati a casa senza i presidi di cui necessitano oppure con presidi obsoleti e vecchi di 20 anni; questo è solo un esempio di ciò che è accaduto. Di fronte a tali mancanze di impegno ISAV non ha potuto rimanere ad osservare e si è attivata essa stessa al fine di consegnare agli assistiti i presidi essenziali che permettono loro di vivere la quotidianità.

Presidi: prescrizioni, preventivi e collaudo

La fornitura è possibile a seguito di una prescrizione da parte di un medico specialista di branca del SSN ed in casi particolari convenzionato con il SSN. La prescrizione di un ausilio o di un presidio è un atto medico teso a curare, riabilitare e prevenire ulteriori aggravamenti di una malattia cronica invalidante. Tale prescrizione deve essere fatta all’interno di un progetto riabilitativo individuale che preveda l’individuazione di ausili, protesi ed ortesi nell’ambito del nomenclatore tariffario vigente.

La procedura di erogazione richiede inoltre che alla prescrizione segua il collaudo e la verifica sull’efficacia/efficienza del servizio di fornitura. La presentazione della domanda all’Asl avviene per via telematica oppure sul sito aziendale. La pratica può essere considerata completa quando l’utente presenterà /invierà: 1) La prescrizione dello specialista del SSN; 2) Il preventivo di spesa della ditta che ha scelto con sua autonomia decisionale; 3) Il verbale dell’invalidità civile fatte salve le eccezioni di cui abbiamo parlato prima; 4) La liberatoria per il trattamento dei dati personali.

Approfondiamo con la Dott.ssa Vitalma Liotti

Per andare nel dettaglio dell’argomento è oggi con noi la Dott.ssa Vitalma Liotti, responsabile dell’unità operativa semplice di disabilità e supporto protesico della Asl di Pescara. L’intervista integrale e tutte le risposte alle domande di pazienti e familiari sono disponibili qui in alto alla pagina (tasto play) e su YouTube canale RADIO ISAV – playlist Mondo Sla. Se invece vuoi saperne di più su altre sperimentazioni in Italia clicca qui.

Mondo Sla, il primo programma di approfondimento in Italia sulla Sla, è offerto dall’azienda Vitalaire e Medicasa

Condividi su

Facebook Comments

isav Onlus malati SLA Abruzzo

Iscrizione Newsletter

Ricevi le news e I podcast di ISAV via email!

Ultimi articoli

AIUTACI A SOSTENERE I MALATI DI SLA E LE LORO FAMIGLIE

PUNTO DI ASCOLTO

seguici sui social

Radio ISAV Musica News Rubriche Attualità Podcast