fbpx

Podcast

Mondo SLA – L’IMPORTANZA DELLA FISIOTERAPIA – puntata del 25 settembre

Mondo SLA - L'importanza della fisioterapia

 

 

L’importanza della fisioterapia

La SLA è una patologia multi sistemica che non interessa solo l’aspetto motorio. Dunque il fisioterapista non dovrà focalizzarsi esclusivamente sulla valutazione del sistema motorio, ma anche degli aspetti soggettivi come le alterazioni sensoriali e cognitive. Il ruolo del fisioterapista nella SLA è quindi di grande rilevanza. A seconda dello stadio della malattia egli può intervenire con lo scopo di migliorare o mantenere le capacità residue del paziente. Nelle fasi iniziali la fisioterapia sarà di tipo preventivo. Questa mirerà ad un mantenimento delle funzioni motorie, respiratorie e al rinforzo dei muscoli non colpiti. Successivamente, l’intervento terapeutico sarà mirato alla prevenzione delle complicanze dovute all’immobilità.

Si passerà poi allfisioterapia neuromotoria che avrà come compito quello di mantenere l’articolarità, la forza muscolare e l’elasticità di tutti i distretti corporei. Quest’ultima verrà accompagnata da un importante programma di esercizio fisico che dovrà essere stilato in modo personalizzato per ogni singolo paziente. Gli esercizi dovranno essere dosati con molta attenzione, al fine di non provocare degli effetti collaterali nella persona assistita. L’intervento del fisioterapista si concentrerà anche sul deficit respiratorio. Esso consta di tecniche di addestramento al reclutamento del volume polmonare, di assistenza alla tosse e all’eliminazione delle secrezioni.

Niccolò Cimini e le diverse tecniche di fisioterapia

Nella mia esperienza lavorativa ho incontrato 3 diverse tipologie di Sla” racconta il fisioterapista ADI Niccolò Cimini. “Nella prima è stata attuata una mobilizzazione passiva al fine di rallentare il processo di sedentarietà del paziente flaccido. In un altro caso il dolore dominava la Sla spastica e ho deciso di agire con effetto lenitivo tramite mobilizzazioni delicate, in modo da sciogliere un po’ le contrazioni. Nel terzo caso avevamo una semi-paresi, dove prestai particolare attenzione al piede equino del paziente.

Niccolò è anche un diplomando in osteopatia. “Confrontandomi con il mio professore siamo giunti alla conclusione che alcune tecniche di questo campo, delicate ma efficaci, potrebbero effettivamente dare sollievo all’assistito. Ritengo fermamente che le sedute osteopatiche debbano essere integrate nel programma fisioterapico, in modo tale da unire i benefici di entrambe e migliorare di molto la condizione del malato“.

Mondo Sla, approfondiamo la fisioterapia con il nostro ospite

La trasmissione è sempre riascoltabile in Podcast su Radio ISAV (Sezione Podcast – Mondo Sla) o rivederla su Youtube canale Radio ISAV – playlist Mondo Sla. Nelle registrazioni è possibile ascoltare anche le domande fatte in diretta da tutti i pazienti Sla che hanno interagito.

Mondo Sla, il primo programma di approfondimento in Italia sulla Sla, è offerto dall’azienda Vitalaire e Medicasa.

 

 

 

 

Condividi su

Facebook Comments

isav Onlus malati SLA Abruzzo

Iscrizione Newsletter

Ricevi le news e I podcast di ISAV via email!

Categorie

Ultimi podcast